Seleziona una pagina

Il Gruppo Inditel è promotore della mostra denuncia “Donne a perdere”

Donne a perdere. Piccole storie di ordinaria quotidianità è la mostra denuncia che racconta le storie di alcune donne vittime di violenza attraverso 15 opere di Carla Bruschi accompagnate da altrettanti racconti tratti dalla cronaca scritti da Barbara Sanaldi.

L’esposizione in questi anni è stata ospite di molti comuni italiani e, proprio in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne 2021, arriva a Peschiera Borromeo.

La mostra, a ingresso libero, avrà luogo presso il porticato del Teatro De Sica, via Don Luigi Sturzo 25, Peschiera Borromeo (MI) il weekend del 27 e 28 novembre. L’inaugurazione si terrà sabato 27 novembre alle h.11.00

Il Gruppo Inditel con le società partecipate (Pontiradio, Italsite, Remote Assistance, Tiesse, Tops Energy, Mycrolis e l’ultima nata, Radder) è felice di sostenere questa mostra volta a sensibilizzare sui temi della sicurezza e del rispetto della vita.

Donne a perdere vuole portare il tema della violenza sulle donne al centro del dibattito sociale e civile per contribuire a creare una società più equa e generativa, in cui il divario di genere, che manifesta ancora oggi elementi fortemente discriminanti nei percorsi formativi e professionali, viene esplorato nella sua espressione più tragica e patologica per poter risvegliare le coscienze di tutti e sconfiggere la cultura che le genera. Riconoscere i gesti che stanno alla base di uno stereotipo serve a prevederli e a superarli. Attraverso l’arte e la creatività, Carla Bruschi e Barbara Sanaldi denunciano questo drammatico martirio quotidiano e promuovono una cultura della prevenzione e della non violenza.

«Portare la Mostra nella mia città mi rende particolarmente orgogliosa. E grazie al Gruppo Inditel che come me ha questo tema nel cuore, e ha voluto sostenere questo evento, sono convinta che faremo un altro passo avanti in questa dura battaglia. Contro la violenza sulle donne c’è ancora tanta strada da percorrere ma se la faremo insieme saremo più forti!», ha spiegato Carla Bruschi.

In occasione di questa mostra, sarà inoltre esposta l’opera inedita di Carla Bruschi: Metamorfosi inversa, ispirata all’attuale condizione delle donne in Afghanistan.

 

Foto scattata in occasione della conferenza stampa presso il Municipio di Peschiera Borromeo. Canali

Nella foto, in piedi da sinistra: Ruggero Cerizza Presidente del Gruppo Inditel e sostenitore dell’inziativa, Beatrice Rossetti assessore con deleghe alle Pari Opportunità e Servizi Sociali, Augusto Moretti sindaco di Peschiera Borromeo, Stefania Accosa vicesindaco con deleghe agli eventi e alla Cultura. Sedute le due curatrici della Mostra: l’artista Carla Bruschi e la giornalista Barbara Sanaldi.